La nostra piccola storia

«Il Signore operava insieme con loro
e confermava la parola
con i prodigi che l’accompagnavano»
(Mc 16, 20)

Seguendo e obbedendo al prezioso discernimento della Chiesa che ci ha guidati lungo gli anni di vita consacrata e sacerdotale nell’Ordine dei Frati Minori, per continuare a rispondere alla chiamata del Signore vivo e vero, la Provvidenza ci ha portati, accolti paternamente dal Vescovo Romano, dalla Porziuncola di S. Maria degli Angeli (Assisi), al Convento di S. Francesco di Assisi a Ronciglione, in ascolto della voce del Crocifisso di S. Damiano: “Va’ e ripara la mia casa che come vedi va tutto in rovina!” e nella Fede in Lui.

Giunti il giorno 07 luglio 2014 per la prima volta presso il Convento, scopriamo che era da molti anni abbandonato e realmente tutto in rovina, tranne una semplice icona della Vergine Maria Madre della Tenerezza, su un muro ingiallito tra le ragnatele, che ci accoglie una volta entrati! Dopo due giorni di sgomento e di preghiera, nella gioia di voler rispondere alla chiamata del Signore Crocifisso e Risorto, incoraggiati dalla preziosa intercessione di S. Francesco di Assisi (scorgendo l’unico affresco presente nel bosco, che lo raffigura mentre riceve le stimmate a La Verna), e spinti dalla speranza infusa in noi da una splendida rosa, unica, sbocciata sulla cima delle sterpaglie alte 2 metri che coprivano il bosco e parte del convento, nella quale riconosciamo il sorriso della Vergine Madre Maria, esprimiamo il nostro piccolo sì al Signore e cominciamo a lavorare con le nostre mani e la nostra vita!

Dopo un mese di duro lavoro e preghiera, accompagnati e sostenuti dalle sorelle Clarisse di Civita Castellana, riusciamo a rendere abitabile un piccolo Eremo, che ora chiamiamo l’Eremetto, e finalmente, guidati dalla Provvidenza del Padre, dalle mani materne di Maria e dalla collaborazione di S. Francesco, il 17 settembre 2014 possiamo stabilirci in esso.

Continuiamo poi il nostro lavoro, reso possibile dall’aiuto meraviglioso della Provvidenza che ci è venuta incontro con il cuore e le mani di tanti benefattori che si sono stretti intorno a questa chiamata di Dio, mentre iniziamo una semplice e bella attività pastorale nella diocesi in obbedienza al Vescovo e al Parroco di Ronciglione.

L’08 settembre 2015 finalmente è pronto per essere abitato, sempre nello stile della povertà evangelica francescana, il Convento e lì ci stabiliamo nel gioioso rendimento di grazie a Dio, alla Vergine Madre Maria e a S. Francesco di Assisi.

Riconosciamo così, nell’Eremetto la nuova Porziuncola e nel Convento il nuovo S. Damiano.

Raccogliendo il dono di Dio, sulle note del Vangelo: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date” (Mt 10, 8), continuiamo pregare, a lavorare, a servire come frati minori di Maria, la Santa Chiesa, cercando di custodire un luogo di spiritualità nel quale incontrare l’Amore della Santissima Trinità e da esso essere spinti nella Missione più bella che è quella di vivere e annunciare il Vangelo nel Mondo.

Il 22 febbraio 2016, Festa della Cattedra di S. Pietro Apostolo, nell’Anno giubilare della Misericordia, il Vescovo di Civita Castellana S. E. Mons. Romano Rossi, approva lo Statuto ed il Direttorio della Comunità Monastica Frati Minori di Maria.